Booking on line
Rifugio

Il Rifugio Garibaldi, nel Parco Nazionale dello Stelvio, è anche detto DREISPRACHENSPITZE, e trae il suo nome dall’omonima rocca su cui è posto (m.2845), sita al Passo Stelvio (m. 2758) in prossimità del confine tra la provincia di Sondrio, quella di Bolzano (un tempo territorio austriaco) e il Canton grigione svizzero.

I cippi posti a due metri dal rifugio evidenziano i confini tra la Svizzera, la Lombardia e l'Alto Adige.

Il toponimo Dreisprachenspitze tradotto dal tedesco significa “Cima delle tre lingue” e sta a sottolineare il fortuito incontro di ben tre parlate che li si esplica nella mescolanza dell’italiano, del tedesco e del ladino.

L’edificio ha l’aspetto di un castello e dalla terrazza si può ammirare in tutta la sua maestosa magia e magnificenza l’Ortles (3905 m.), il Bernina (4049 m.) e le lontane cime della Palla Bianca - Weißkugel (3739 m.) e del Piz Buin (3312 m.)

Il Rifugio dispone di camere in stile alpino, servizio bar, ristorante con cucina tipica - per cui si consiglia la prenotazione - e ricovero di biciclette per gli amanti della Mountain Bike.

Per gli appassionati della “Grande guerra” è disponibile invece la visione dei reperti, ritrovati nella zona, visibili anche sui diversi camminamenti che dipartono da questo luogo e che - agli occhi di chi ama la natura - paiono il giusto legame fra cielo e terra.